Meno male che ho un piano.

E il piano è quello di suonare il mio piano, ospite della formazione musicale salernitana Max Maffia & The Empty Daybox che dal 2009 propone un suggestivo set di ambient strumentale acustico dal sapore mediterraneo che colpisce davvero per qualità e atmosfera.

Dunque tornerò a esibirmi in veste di pianista e, questa volta, avrò il piacere e l’onore di suonare a fianco del mio grande amico Max Maffia alla chitarra, di Gino Ariano al basso, di Alex Taborri alle percussioni e di Daniela Lunelli al violoncello. L’occasione è la quarta edizione del Foodstock 2017, presso la Residenza Rurale “Incartata” di Calvanico, domenica 9 luglio alle 11:15; sì, di mattina…

L’evento, infatti – ideato dalla startup crossmediale XXXV e dai foodhacker di Rural Hack – occupa l’intera giornata, dal mattino sino a notte fonda, per indagare e celebrare i legami tra cibo e musica, con la collaborazione di partner di rilievo, quali SkyArte, Il Mattino e Slow Food Campania.

Cibo e musica! Avrei mai potuto mancare su quel palco? Beh, sì, se non avessi avuto un piano!

L’appuntamento è, quindi, per domenica 9 luglio, alle 11.15 del mattino, presso la Residenza Rurale “Incartata” di Calvanico (SA)

Ve lo dico piano: vi aspetto!

Claudio Lardo

This entry was posted in Altro, News, Teatro. Bookmark the permalink.

Comments are closed.